Lunedì 18 Agosto 2014

Rientra la salma del paracadutista

I funerali probabilmente mercoledì

Dario Mandragola

Arriva alle 18,30 di lunedì a Bonate Sopra, la salma del paracadutista Dario Mandragola, l’idraulico di 44 anni morto nel pomeriggio di Ferragosto durante un lancio con il paracadute al campo volo vicino all’aeroporto di Fano.

Il magistrato della procura di Pesaro, titolare dell’inchiesta, ha autorizzato la tumulazione della salma poiché la morte del paracadutista è stata una fatalità causata da una serie di problemi dei due paracaduti: il principale e quello di emergenza non si sono aperti e Mandragola, purtroppo, si è schiantato al suolo.

Mandragola abitava in via De Amicis 7, con la compagna Bruna Foglieni. Dopo la disgrazia mamma Giovanna, papà Alessandro, le sorelle Monia e Paola, e la compagna Bruna hanno raggiunto la località in provincia di Pesaro Urbino.

I funerali dovrebbero essere celebrati mercoledì ma la data esatta e l’orario saranno comunque comunicati dalla famiglia.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 18 agosto

© riproduzione riservata