Rischia di annegare in piscina
Bimbo di 3 anni salvato dal papà

Rischia di annegare in piscina Bimbo di 3 anni salvato dal papà

Un bambino di tre anni, a Rogno, ha rischiato di annegare in piscina, ma è stato salvato dall’intervento tempestivo del papà che si è gettato nell’acqua, ha recuperato il piccolo e gli ha praticato un massaggio cardiaco, in attesa dei soccorritori. Il bimbo aveva perso i sensi in acqua. Il papà si è accorto che qualcosa non andava, si è tuffato e ha portato il figlio sul bordo della piscina. Era incosciente, il cuore faceva fatica. Immediato l’intervento del padre, pratico di pronto soccorso: il massaggio cardiaco ha fatto effetto.Tutto è accaduto ieri pomeriggio, poco dopo le 18. Mentre il padre soccorreva il bambino altri familiari hanno chiamato il 118. I soccorritori sono arrivati con l’eliambulanza, ma quando sono arrivati sul posto il piccolo aveva già ripreso i sensi. Per precauzione, comunque, il bambino è stato trasportato all’aeroporto di Orio al Serio e poi all’ospedale «Bolognini» di Seriate, dove è stato trattenuto in osservazione.(17/07/2006)

© RIPRODUZIONE RISERVATA