Rispettati i «Giorni della Merla» Non gelo record, ma -9 a Colere

Rispettati i «Giorni della Merla»
Non gelo record, ma -9 a Colere

I «Giorni della Merla» quest’anno sembrano aver rispettato la tradizione. Non gelo record, certo, ma comunque il freddo che, forse, in questo strano inverno, non si era ancora visto.

Tra sabato e domenica in tutta la provincia le temperature sono scese sotto lo zero, con picchi nelle valli: ai mille metri di Colere, sabato, per esempio, si sono raggiunti i meno 9 gradi (i dati sono del Centro meteo lombardo) e la massima non è andata oltre i due gradi sotto zero.

La colonnina di mercurio è scesa soprattutto nella valli, ma anche verso la pianura o sul lago: a Pontida, sempre sabato e ieri, si sono toccati i meno sei gradi.Le temperature basse hanno portato anche alla formazione delle stalattiti di ghiaccio lungo le strade con pareti rocciose e gallerie, come negli Orridi della Val Taleggio, in Val Serina o lungo la Via Mala, in Val di Scalve. Stalattiti, come nel caso della Valle Taleggio, che potrebbero costituire un serio pericolo per gli automobilisti di passaggio.

Grazie al gelo e al ghiaccio, invece, ha potuto aprire la pista per auto, go-kart e moto alla Conca dell’Alben di Oltre il Colle. Realizzata su una superficie ghiacciata, la pista si trova ai 1.350 metri di altitudine della Conca dell’Alben, in territorio di Serina (raggiungibile da Oltre il Colle), sui due piazzali-parcheggi nei pressi dei tracciati di sci di fondo e di discesa. A tutti è data la possibilità di cimentarsi in corsi di guida sportiva e sicura o, semplicemente divertirsi noleggiando go-kart (al costo di 25 euro ogni 15 minuti).

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola lunedì 2 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA