Romano: l’ospedale rinnova i raparti

Romano: l’ospedale rinnova i raparti

L’ospedale di Romano rimetterà a nuovo il reparto di chirurgia, che sarà affiancato da un’area di day surgery (ricovero di un giorno), di week surgery (ricovero da lunedì a venerdì) e soprattutto da un’ala dedicata alla terapia intensiva post operatoria. L’intervento sarà possibile - come ha spiegato il direttore generale Andrea Mentasti - grazie agli 8 milioni di finanziamenti, tra ministeriali e regionali, che l’Azienda ospedaliera di Treviglio ha recentemente ottenuto.Il reparto di terapia intensiva di Romano sarà collocato sopra il pronto soccorso e la radiologia, per ottimizzare i tempi in caso di situazioni delicate: un passo importante per l’autosufficienza, fermo restando che per i grandi interventi chirurgici sarà comunque necessario fare riferimento all’ospedale trevigliese. Il nuovo reparto di chirurgia verrà invece ricavato al primo piano dell’edificio, con 31 posti letto. Altri otto saranno destinati a day e week surgery. I lavori dovrebbero iniziare nell’autunno del prossimo anno e durare dai 15 ai 18 mesi. Per l’ospedale di Treviglio i finanziamenti saranno utilizzati per ristrutturare il reparto di chirurgia a indirizzo oncologico, i reparti di ostetricia-ginecologia, adeguare il sistema antincendio e l’impianto scarichi della medicina nucleare. Oltre ai 48 posti letto della chirurgia generale, ne verranno ricavati altri 24 per l’indirizzo oncologico. Inizio previsto dei lavori a giugno 2007 e conclusione nel marzo successivo. (22/11/2006)

© RIPRODUZIONE RISERVATA