Sanità: basta esenzioni dai ticket a 65 anni La proposta è delle Regioni al Ministero

Sanità: basta esenzioni dai ticket a 65 anni
La proposta è delle Regioni al Ministero

Togliere l’attuale esenzione dal pagamento dei ticket sanitari al compimento dei 65 anni e prevederla solo nei casi più gravi.

La proposta, avanzata per cercare di ottenere un maggiore risparmio sulla spesa, arriva dalle Regioni: l’ipotesi è stata illustrata alla stampa dal coordinatore degli assessori regionali alla Sanità, Luca Coletto (assessore alla Sanità della Regione Veneto)

La proposta è stata illustrata al ministero, ma solo varrebbe solo in casi specifici. Tutto invece resterebbe come prima per anziani con pensioni sociali, per chi ha patologie gravi, per chi è disoccupato o per le famiglie numerose.

Non tutti gli ultrasessantacinquenni hanno comunque diritto all’esenzione dal ticket. I cittadini con più di 65 anni di età hanno diritto all’esenzione dal pagamento del ticket in base alle condizioni di reddito se appartiene ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a € 38.500,00 (tale soglia vale solo in Lombardia perché Regione ha esteso il valore soglia che nel resto d’Italia è più basso, ossia € 36.151,98).


© RIPRODUZIONE RISERVATA