«Sbagliarono a inserire la sonda
Ecco come è morta mia moglie»

«Spero che la testimonianza che un operatore sanitario ha rilasciato alla magistratura serva a fare finalmente chiarezza sul caso di malasanità che mi ha portato via per sempre mia moglie».

«Sbagliarono a inserire la sonda Ecco come è morta mia moglie»
Elio Tenace, marito di Francesca Di Fiore
(Foto di Luca Cesni)

«Spero che la testimonianza che un operatore sanitario ha rilasciato alla magistratura serva a fare finalmente chiarezza sul caso di malasanità che mi ha portato via per sempre mia moglie».

A parlare è Elio Tenace, marito di Francesca Di Fiore, la maestra di Pagazzano morta il 10 luglio al Policlinico San Marco di Zingonia, durante una coronarografia. La dichiarazione di Tenace è legata alla decisione di un dipendente del Policlinico di rivolgersi alla magistratura per fornire dettagli sull’episodio costato la vita alla donna.

Una morte sospetta, che aveva indotto a presentare una denuncia contro ignoti la famiglia Tenace, contattata qualche giorno giorno dal superteste. «Un dipendente del policlinico ci ha contattati - ha raccontato Tenace - fornendoci informazioni dettagliate su quanto accaduto durante la coronarografia. Secondo lui, causa della morte di mia moglie sarebbe stato un errore umano, dovuto soprattutto all’uso sbagliato della sonda che avrebbe danneggiato la parete del vaso sanguigno».

Leggi di più su L’Eco di Bergamo dell’8 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA