Domenica 30 Marzo 2014

Sboccia la bella stagione

Riaprono i lidi di Sarnico

Inizio stagione a Sarnico
(Foto by San Marco Foto)

L’inverno sembra essere passato e gli operatori turistici del basso Sebino sono in piena fase di preparazione per il risveglio primaverile. Le belle giornate di venerdì e di sabato hanno fatto tirare un sospiro di sollievo a commercianti, albergatori e ristoratori e, nonostante ancora i turisti tardino ad arrivare, l’anticiclone che garantirà anche domenica bel tempo spingerà tanta gente sul lago per una gita fuori porta.

II calo delle temperature registrate per gran parte della scorsa settimana ha frenato l’avvio della stagione. I lidi di Sarnico, Cadé e Nettuno - che proprio ieri ha riaperto i battenti -sono stati frequentati da un esiguo numero di persone. «Anche quest’anno - dice Lorenzo Bellini, presidente della Pro loco Sarnico - la nostra cittadina è pronta per accogliere chi vorrà trascorrere un po’ del proprio tempo libero a Sarnico. Notizie incoraggianti ci giungono da alcuni hotel e bed&breakfast della zona che ci segnalano, in questo periodo, un discreto aumento di presenze rispetto a quelle registrate lo scorso anno. I lidi sono aperti al pubblico ed il nostro ufficio Pro loco ha registrato un incremento di richieste di informazioni da parte di un numero maggiore di turisti rispetto alla primavera 2013. Siamo al lavoro insieme alle altre associazioni per il calendario degli eventi per i prossimi mesi, programma che presenteremo a metà giugno dopo l’insediamento della nuova Amministrazione comunale».

«I turisti non rimarranno comunque delusi - prosegue Bellini - dal 4 al 6 aprile prenderà il via il progetto Chinasky “La cittadella dell’arte”. Con installazioni artistiche e performance teatrali e musicali, Sarnico risplenderà di luce nuova ed inedita in un percorso che, dalla sede della Pro loco Sarnico in via Lantieri, si snoderà fino alla Torretta civica». Con l’arrivo dell’ora legale riprende domenica 30 marzo a Sarnico anche il servizio di battelli sul lago che fino a giugno sarà limitato ai soli giorni di sabato (3 corse) e domenica (7 corse).

Leggi di più su L’Eco di Bergamo di domenica 30 marzo

© riproduzione riservata