Schianto fatale in Valle Brembana per  commercialista di San Pellegrino

Schianto fatale in Valle Brembana
per commercialista di San Pellegrino

Schianto mortale in Valle Brembana: nello scontro tra un auto e un furgone ha perso la vita un commercialista di San Pellegrino, Ferruccio Rodeschini, 64 anni.

Si tratta del terzo incidente nel giro di 10 giorni che ha gettato nel caos l’ex statale 470 della Valle Brembana, tra Sedrina e Villa d’Almè, con incolonnamenti in entrambe le direzioni che hanno bloccato per un paio di ore i pendolari della valle.

Ferruccio Rodeschini

Ferruccio Rodeschini

Ad avere la peggio è stato il conducente della Fiat Punto rossa, che per cause da accertarsi avrebbe invaso la corsia opposta: Rodeschini è stato ricoverato in prognosi riservata al Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Le ferite riportate nello scontro si sono rivelate fatali e nonostante il prodigarsi dei medici è deceduto nella serata di martedì 14 ottobre.

Teatro dello scontro il famigerato curvone all’altezza del mobilificio in località Casino basso, a circa un chilometro da Villa d’Almè. Erano circa le 6,30 di ieri mattina quando la Punto, che viaggiava in direzione di Bergamo guidata da Rodeschini, commercialista di San Pellegrino Terme, avrebbe invaso la corsia opposta. Dall’altra parte proveniva un furgoncino Ford e l’autista non è riuscito a evitare l’impatto: un violento frontale.

Rodeschini, conosciuto e apprezzato professionista, aveva il suo studio in piazza S. Francesco a San Pellegrino, dove abitava.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 15 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA