Sabato 01 Dicembre 2007

Schianto in A1, morti 3 ragazzi boliviani: abitavano a Bergamo

Tre giovani boliviani residenti a Bergamo sono morti la notte scorsa in un incidente avvenuto nei pressi dell’area di servizio «La Macchia» sull’autostrada A1 vicino ad Anagni nel Frusinate. L’incidente è avvenuto intorno alle 3 del mattino, mentre i giovani viaggiavano a bordo di una Fiat Bravo e percorrevano la corsia Nord dell’Autostrada del Sole. Per cause ancora in corso di accertamento, la Bravo avrebbe accostato sulla corsia di emergenza quando improvvisamente è stata tamponata da un pullman di pellegrini che si stava dirigendo a un santuario. I tre giovani immigrati che si trovavano sull’auto sono rimasti schiacciati tra le lamiere dell’abitacolo e sono morti subito dopo l’impatto. Solo una delle vittime è stata identificata con certezza: si tratta di Ronald Edgard Patino Siles, 26 anni. In Italia senza regolare permesso di soggiorno, il giovane aveva indicato come suo ultimo domicilio Pradalunga. Sull’identità delle altre due vittime sono in corso indagini perché i documenti trovati non sarebbero attendibili.Nessun occupante del pullman è invece rimasto ferito. Sul posto è intervenuta la polizia stradale che sta cercando di ricostruire la dinamica dell’incidente anche grazie alla testimonianza dell’autista del pullman, un 51enne della provincia di Bari. Le tre vittime sarebbero dipendenti di una ditta di impermeabilizzazione di tetti di aziende con sede a Torino: soggiornavano da una quindicina di giorni in un hotel di Anagni. Le salme sono state composte nell’obitorio dell’ospedale di Frosinone.(01/12/2007)

r.clemente

© riproduzione riservata