Lunedì 03 Aprile 2006

Schianto in moto a Longuelo, muore un forestale

Lo schianto in moto contro un’auto che stava parcheggiando è costato la vita, ieri sera nel quartiere di Longuelo a Bergamo, a un agente del Corpo forestale dello Stato in servizio a Curno. Leonardo Leali, 42 anni, di Paladina, è morto attorno alle 19,15 mentre, in sella alla sua motocicletta Suzuki 650, stava percorrendo via Longuelo, dal centro di Bergamo in direzione di Mozzo e Curno. Dopo aver superato l’incrocio con via Astino, per cause ancora in corso di accertamento, la moto si è schiantata contro una Fiat Punto guidata da un giovane, che stava impostando la manovra per posteggiare. Probabilmente il centauro è stato accecato dai raggi del sole: per questo avrebbe visto soltanto all’ultimo momento la Punto che, svoltando a destra, gli sbarrava la strada. L’esatta dinamica dell’incidente è ancora da chiarire. Dopo una brusca frenata, Leali, sbalzato di sella, sarebbe finito a terra, sbattendo contro la fiancata dell’auto, che probabilmente – ma su questo particolare sono in corso accertamenti – lo avrebbe anche travolto. Per Leali non c’è stato niente da fare. Sul posto è intervenuta la polizia locale, che ha effettuato uno scrupoloso sopralluogo, chiudendo la strada per più di due ore. Leonardo Leali lavorava nella sala operativa della Forestale. «Era un uomo buono e riservato – ricorda il comandante del Corpo, Aldo Valenti –. Questa disgrazia ci lascia tutti nello sconforto». (04/04/2006)

a.campoleoni

© riproduzione riservata