«Sei milioni di tonnellate di cibo in più Serve una legge contro gli sprechi»

«Sei milioni di tonnellate di cibo in più
Serve una legge contro gli sprechi»

I dati da un convegno ad Expo. Il Banco alimentare ne recupera ogni anno 40-50 mila tonnellate.

Negli ultimi anni in Italia non è aumentato lo spreco di cibo, ma la sensibilità a questo tema, sia da parte dei consumatori che della filiera, e non a caso l’Italia è pronta oggi per una legge contro lo spreco alimentare: è quanto è emerso nell’incontro «Consumi. Dall’abbondanza allo spreco», organizzato a Expo al padiglione di Coldiretti. «Attenzione a non fare allarmismo - ha spiegato Marco Lucchini, direttore del Banco Alimentare – spreco è un concetto diverso da eccedenze: queste ultime possono essere recuperate, e quindi non vanno buttate. Ogni anno, in tutta Italia, il Banco Alimentare recupera circa 40-50mila tonnellate di cibo».

Ogni anno il Banco Alimentare riesce ad aiutare più di 4 milioni di persone. «Ma non basta e c’è ancora molto da recuperare. Il Politecnico di Milano ha stimato che annualmente, tra filiera alimentare e consumatori, le eccedenze raggiungono i 6 milioni di tonnellate. Noi e altre organizzazioni riusciamo a recuperarne circa 500mila tonnellate». Lucchini ha concluso dicendosi «fiducioso sulla nuova proposta di legge contro lo spreco alimentare proposta dalla deputata Maria Chiara Gadda (Pd): «Potrebbe essere pronta entro fine anno e gioverà sia a chi dona che a chi riceve».


© RIPRODUZIONE RISERVATA