Lunedì 03 Aprile 2006

Sempre grave il giovane ferito dal lancio di sassi

Permangono stazionarie, ma sempre gravi, le condizioni di salute del giovane bresciano sottoposto a un delicato intervento chirurgico alla testa in seguito alle ferite provocategli dal lancio di un sasso contro la sua Mercedes. Il fatto si era verificato ieri mattina alle 4,30. Nicola Recaldini, 24 anni di Piancamuno, stava percorrendo con l’auto la statale 42 a Esine in compagnia della fidanzata di Castro, quando ad un certo punto da un’auto in corsa una persona gli aveva lanciato contro un sasso colpendolo in pieno al viso.Ricoverato agli Ospedali Riuniti di Bergamo, era stato poi sottoposto ad intervento chirurgico. Al momento i medici non si sbilanciano. La prognosi resta riservata.Altri episodi di lanci di sassi sono stati registrati la stessa notte lungo le strade della Valcamonica: uno ha coinvolto un automobilista di Sovere, fortunatamente rimasto illeso, altri ancora a Piancamuno e a Pisogne, fortunatamente senza feriti.Non si tratta tuttavia di episodi isolati – dicono gli inquirenti – in quanto già nei giorni precedenti erano stati segnalati lanci di sassi dai bordi delle strade o da cavalcavia. I carabinieri di Breno – a tale proposito – hanno raccolto la denuncia di un giovane di Rogno per un fatto accaduto pochi giorni fa dal quale è fortunamente uscito illeso.(03/04/2006)

e.roncalli

© riproduzione riservata