Sempre più social contro i furti
Due gruppi Whatsapp a Treviglio

Cresce il numero di volontari impegnati a Treviglio nel monitoraggio della sicurezza in città e aumenta anche l’utilizzo, proprio con questo obiettivo, di social network e smartphone.

Sempre più social contro i furti Due gruppi Whatsapp a Treviglio

Erano una cinquantina i partecipanti all’incontro di presentazione del progetto di Controllo del Vicinato (in sigla «CdV»), che si è svolto al Centro civico culturale. Segno che il metodo della rete tra cittadini per far fronte all’emergenza furti negli appartamenti e microcriminalità desta sempre più interesse.

L’idea di dar vita a questa task force di volontari è nata grazie ad Andrea Mossali e Giovanni Sincinelli, entrambi trevigliesi. Nella città della Bassa sono già attivi due gruppi

che comunicano tramite WhatsApp: uno al Villaggio Santa Maria (vicino alla Geromina) e uno in Zona Nord. Il primo è composto da 13 persone, il secondo da nove.

Questi cittadini tengono monitorata la zona di loro «competenza» e avvisano gli altri con un messaggio in caso di situazioni sospette. Guai, però, a chiamarle «ronde»: si tratta di una collaborazione attiva tra cittadini, come è stato ribadito più volte durante l’incontro. Il boom di adesioni in città ha portato il gruppo ad abbracciare anche cittadini dei Comuni limitrofi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA