Sentieri, una guida per i disabili

Sentieri, una guida per i disabili

A volte le barriere stanno solo nella testa. E per abbatterle può bastare poco: un po’ di spirito di iniziativa, la squadra giusta e quell’entusiasmo che viene di conseguenza. Anche la guida di Giuseppe Innocenti e Alessandro Colombi è nata così e oggi, per la presentazione ufficiale al Palamonti, la conferma è arrivata puntuale. Perché «Passeggiate senza barriere», questo il titolo del volume, è evidentemente il frutto di un appassionato lavoro di gruppo. Quello nato dal felice incontro tra il Cai di Bergamo, la Provincia e gli operatori dei Centri diurni disabili del Comune. Passeggiata dopo passeggiata si è scoperto che il territorio bergamasco di certi itinerari era davvero ricco: perché allora non favorirne la frequentazione di tutti? Il risultato è la guida di Innocenti e Colombi che di percorsi ne raccoglie addirittura 62, quasi tutti in Provincia, eccetto qualche sconfinamento nel Lecchese e nel Bresciano. Oltre alle informazioni sull’accessibilità e la percorrenza, particolare attenzione è stata rivolta alle difficoltà, con una chiara suddivisione tra i percorsi che si possono affrontare con le carrozzelle e quelli che invece richiedono capacità di deambulazione diverse, compresi quelli sulla neve con le racchette.La guida è stata distribuita gratuitamente a tutti i gruppi disabili ed è disponibile presso la segreteria del Cai con un contributo di dieci euro.(06/12/2007)

© RIPRODUZIONE RISERVATA