Sabato 15 Luglio 2006

Sequestra una donna nel centro di Milano
Trovato e arrestato dopo una chiamata al 112

Una breve e drammatica richiesta d’aiuto per telefono, al 112, poi le ricerche degli investigatori che sono riusciti a identificare e rintracciare la protagonista della telefonata, una donna marocchina, di 29 anni, residente a Milano. La donna era stata sequestrata e condotta in un’abitazione di Endine Gaiano da un marocchino di 28 anni, ora arrestato dai carabinieri della compagnia di Bergamo.La vicenda si è svolta nella notte tra il 14 ed il 15 giugno scorsi. L’uomo avrebbe sequestrato la donna in pieno centro a Milano, portandola poi in una abitazione di Endine Gaiano. Qui, nel tentativo di violentarla, l’ha aggredita con un coltello procurandole una ferita ad un braccio. La vittima, approfittando di un momento di distrazione del suo sequestratore, è riuscita però a chiamare il 112 attraverso il telefono cellulare dell’uomo, facendo appena in tempo a chiedere aiuto. La comunicazione si è interrotta dopo alcuni secondi, ma le ricerche e le indagini sono scattate immediatamente e hanno consentito di identificare e rintracciare la donna resa libera dal suo stesso sequestratore all’indomani del sequestro, nonché di ricostruire la vicenda e identificare l’uomo, ora in stato d’arresto, con l’accusa di sequestro di persona aggravato, tentata violenza sessuale e lesioni personali.(15/06/2006)

a.campoleoni

© riproduzione riservata