Sequestrato e lasciato a Mozzanica Rubata merce da un tir per 550 mila€

Sequestrato e lasciato a Mozzanica
Rubata merce da un tir per 550 mila€

Bloccato mentre era alla guida del suo camion da cinque rapinatori che lo hanno legato e poi messo nella cuccetta della motrice, sulla quale è stato infine abbandonato a Mozzanica.

Brutta avventura venerdì mattina 5 dicembre per un camionista romeno di 42 anni, residente a San Giuliano Milanese, vittima a Settala, sempre in provincia di Milano, dell’assalto di una banda che poi si è portata via il carico di apparecchi elettronici, cellulari e abbigliamento del valore complessivo di circa 550 mila euro.

Per l’uomo, C.B. le iniziali, la giornata di lavoro è iniziata verso le 7,30, quando ha raggiunto la ditta di autotrasporti di Settala per prendere il suo camion e dirigersi verso Pavia, dove avrebbe dovuto consegnare la merce. Un’operazione che dopo pochi minuti si è trasformata in un incubo per il camionista. Percorsi circa 200 metri, davanti al conducente dell’Iveco Stralis si sono fermati due furgoni con a bordo cinque individui. Due di questi hanno raggiunto la cabina del camion, immobilizzando il romeno che non ha avuto il tempo di reagire.

I rapinatori gli hanno legato mani e piedi con delle fascette plastiche mettendolo poi sul lettino dietro i sedili. Stando alla ricostruzione fornita dal camionista e in base agli elementi a disposizione dei carabinieri, sembra che la banda abbia portato il camion in un capannone di Trebbiano (Milano), dove ha sganciato il rimorchio con dentro la merce. L’autotrasportatore è riuscito a liberarsi dalla morsa dei lacci sono alle 9,15.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 06/12/2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA