Seriate, guerra ai voli notturni
A settembre il ritorno della Pediatria

Consiglio comunale fiume a Seriate durato fino le 2 di notte. Molti gli argomenti che sono stati discussi prima della pausa estiva. Tra i temi trattati i voli notturni da ridurre sul territorio e la riapertura della Pediatria a settembre.

Seriate, guerra ai voli notturni A settembre il ritorno della Pediatria

Prima della pausa estiva, si è tenuto un Consiglio comunale intenso e dalle scelte significative a palazzo Alebardi.

La seduta di lunedì 28 luglio, terminata alle 2 di notte, prevedeva diciotto punti all’ordine del giorno. Tra questi l’elezione del nuovo presidente del consiglio comunale, che riconferma Giampaolo Volpi, in quota Lega, e Emanuele Amaglio di Progetto Seriate, come vice, e il tema dell’imposizione fiscale, rimasta al minimo.

È stata approvata all’1 per mille l’aliquota della Tasi, nuovo tributo sui servizi indivisibili, a carico del possessore e dell’utilizzatore dell’immobile. «Meno di così non si può fare. Siamo tra i pochi comuni della provincia ad avere mantenuto l’aliquota al minimo, seguendo la logica del fare pagare poco tutti», il commento del sindaco Cristian Vezzoli, confrontando le aliquote di altri comuni bergamaschi di media grandezza quali Caravaggio, che ha la Tasi al 2,4 per mille, Albino al 2,5 per mille come Orio al Serio, Treviglio al 2 per mille, Bergamo al 3,2 per mille. «Ho ascoltato la richiesta delle minoranze di introdurre delle detrazioni legate al reddito, ma questo avrebbe comportato l’aumento del 100% della Tasi, che sarebbe salita almeno al 2 per mille – continua il primo cittadino -. La crisi economica ha colpito tutti e molte famiglie sono in difficoltà, pertanto, per scelta politica, abbiamo preferito mantenere la tassa ai minimi di legge».

Inoltre sono state approvate le tariffe sulla Tassa dei rifiuti, la Tari, che sarà inferiore rispetto alla precedente Tares. «I cittadini ne avranno riscontro in occasione del pagamento del saldo a dicembre. Questa riduzione è conseguente al risparmio che l’amministrazione ha ottenuto sui costi per il servizio di raccolta e smaltimento dell’immondizia. Inoltre un ulteriore risparmio oggi è garantito dal non dover pagare l’addizionale di 30 centesimi di euro a metro quadrato, pagati nel 2013 allo Stato», spiega Vezzoli. A questo si aggiunge anche un secondo servizio offerto ai seriatesi che riceveranno a casa, tramite posta ordinaria, l’avviso di pagamento del saldo con allegato il modello F24, compilato in ogni parte e con riportata la somma da corrispondere.

Entrando nel merito delle mozioni, interpellanze e interrogazioni delle minoranze, il sindaco afferma: «Ringrazio i dirigenti competenti e la giunta per le spiegazioni fornite, considerate soddisfacenti da parte delle opposizioni». Detto questo entra nei meriti specifici. Per quanto riguarda la mozione di Pd e Albatro sugli interventi urgenti per l’istruzione ed edilizia scolastica, dice: «Condividendo la premessa delle opposizioni, per cui la scuola e l’educazione sono tra i pilastri fondamentali della società, non si risolvono i problemi presentando a luglio un elenco delle cose da fare entro settembre». E precisa: «L’amministrazione comunale ha da sempre come priorità l’edilizia scolastica. Infatti nel Piano delle Opere Pubbliche sono stati stanziati per questo settore 2,620 milioni di euro, di cui 1,4 milioni di euro già destinati a progetti approvati e finanziati, ma bloccati per il patto di stabilità. Inoltre dall’inizio dell’anno sono stati 455 gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria». E aggiunge: «Alcuni degli interventi segnalati e richiesti dalle minoranze sono quindi già programmati, altri non realizzabili per il patto di stabilità, altri ancora inopportuni, come la proposta di istituire ilsenso unico di circolazione nella strada su cui si affaccia la scuola dell’infanzia Buonarroti. Questo provvedimento sarebbe utile ai fini della sicurezza, ma andrebbe a gravare ulteriormente il traffico sulla circonvallazione e in zona Serena. Infine escludo le richieste legate a interventi di natura estetica, non prioritari non avendo neppure i soldi per sistemare le buche nel manto stradale».

Sull’interpellanza Pd e Albatro relativa allo stato di conservazione e gestione della piscina comunale, il sindaco Vezzoli precisa che la copertura mobile dell’impianto natatorio, non funzionante per un inconveniente segnalato il 17 giugno, è tornata a regime pochi giorni dopo grazie alla pronta sostituzione dei demoltiplicatori. Stendendo un bilancio sull’impianto ammette: «La situazione generale della piscina, la sua sicurezza e funzionalità, sono discrete, viste le manutenzioni periodiche ordinarie e straordinarie spettanti al gestore, attualmente la cooperativa Sport&Cultura. La struttura ha trent’anni, è naturale che necessiti di interventi importanti di ristrutturazione, dovuti alla vetustà e uso».

Sull’interpellanza Pd e Albatro in merito ai voli notturni, dopo aver riportato quanto fatto sinora, il sindaco ha confermato l’intenzione di procedere sulla linea congiunta del Tavolo dei sindaci per chiedere un pronunciamento chiaro sui voli notturni e una loro diminuzione, fino all’auspicabile abolizione; la ridefinizione delle curve isofoniche, abolite dal Tar di Brescia; l’ufficializzazione dei risultati degli studi epidemiologici, per capire quale sia l’effettivo impatto sulla salute dei cittadini; il proseguimento degli interventi di mitigazione ambientale, con l’emanazione di un secondo bando di insonorizzazione di cui potrebbero beneficiare i residenti a Cassinone.

Infine sull’interrogazione del gruppo Movimento 5 Stelle, che chiedeva chiarimenti sulla mancata riapertura del reparto di pediatria dell’Ospedale Bolognini e sulla sua effettiva ripresa del servizio, è stato interpellato il direttore generale dell’azienda ospedaliera, Amedeo Amadeo. Questi ha spiegato: «I lavori del padiglione destinato a ospitare l’unità operativa di pediatria sono sostanzialmente terminati. Ai fini del collaudo tecnico-amministrativo, necessario per accreditare la struttura, mancano degli interventi di dettaglio, quali la posa della pavimentazione vicino agli ascensori e quella delle tapparelle, da ultimare ad agosto». E sulla riapertura ha aggiunto: «L’azienda sta ultimando le procedure per completare l’organico necessario, in particolare il personale dirigente medico. Procedure che dovrebbero concludersi per settembre, con conseguente attivazione della pediatria».

© RIPRODUZIONE RISERVATA