Sicurezza dei bambini in macchina Ecco le nuove norme sui seggiolini

Sicurezza dei bambini in macchina
Ecco le nuove norme sui seggiolini

La sicurezza non è mai troppa, soprattutto in auto. Il 1 gennaio sono entrate in vigore le nuove norme sull’omologazione dei seggiolini per i bambini, una delle categorie più a rischio in caso di incidente stradale.

Il Codice della Strada ribadisce quello che è il principio fondamentale che regola l’utilizzo dei seggiolini. I bambini devono essere assicurati al sedile tramite un sistema di ritenuta omologato. Le novità normative vanno a modificare la normativa europea ECE R44 andando a mutare alcuni parametri per la scelta dei seggiolini e l’uso degli adattatori, ovvero i rialzi che permettono di regolare la posizione di un bambino in auto. Con le nuove norme, i cuscinetti senza braccioli da appoggiare al sedile per sollevare il bambino all’altezza delle cinture di sicurezza sono vietati sino a 125 cm di altezza al fine di garantire una sistemazione delle cinture intorno a spalle e torace e non all’altezza del collo, un’area particolarmente a rischio in caso di incidente.

Un’altra novità riguarda inoltre i seggiolini per bambini di altezza compresa fra 100 e 150 cm, che non dovranno più essere dotati obbligatoriamente del dispositivo Isofix o I-Sizea. I genitori possono quindi scegliere se installare il seggiolino auto con gli agganci, o sfruttare le cinture di sicurezza dell’auto.

Ecco un riepilogo delle nuove norme.

Grippo 0/0+: Si tratta dei primi seggiolini da utilizzare. Sono culle o “navicelle” in cui il neonato viene collocato in posizione sdraiata. Dopo i 6 mesi di vita, invece, si passa alla posizione “ovetto” in cui il bambino viene collocato in posizione quasi orizzontale. I dispositivi di questo gruppo sono utilizzati per un peso non superiore ai 10-13 chilogrammi e sino ai 12-24 mesi d’età.

Gruppo 1/2: Si tratta di seggiolini con schienale, braccioli ed imbracatura da usare dai 2 ai 6 anni d’età a seconda della corporatura del bambino. Il peso indicativo del bambino va da 9 a 25 chilogrammi. Sul mercato esistono tre differenti tipologie di seggiolini: Gruppo 1, Gruppo 2 e Gruppo 1/2.

Gruppo 3: I seggiolini di questo gruppo comprendono i “rialzi” utilizzati per portare il bambino all’altezza giusta per poter essere assicurato al sedile con le cinture di sicurezza in dotazione all’auto. Con la nuova normativa, tali seggiolini sono utilizzati per i bambini di altezza superiore ai 125 cm (per un’altezza inferiore è obbligatorio lo schienale) e con peso non superiore ai 36 kg. L’età massima per l’utilizzo è di 12 anni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA