Social-mente, a Romano  dialogo sulla salute mentale

Social-mente, a Romano
dialogo sulla salute mentale

Intenso fine settimana conclusivo, a Romano di Lombardia, per il progetto Social-Mente, dedicato alla salute mentale e patrocinato dai 17 comuni dell’ambito locale, in collaborazione con Azienda Ospedaliera Treviglio e A.S.C. Solidalia.

Il percorso è partito da Calcio lo scorso 10 ottobre, in coincidenza con la Giornata Mondiale per la Salute Mentale, e proseguito a Romano, Cividate e Martinengo. Venerdì 28 novembre alle 20.30 al Teatro Oratorio S.Filippo Neri di Romano si tiene il «Dialogo sulla Schizofrenia» con gli esperti Pietro Barbetta, docente di teorie psicodinamiche all’Università di Bergamo, e Nadine Tabacchi. Barbetta è autore del libro «Follia e creazione – il caso clinico come esperienza letteraria», che riporta una conversazione in cui Barbetta (nei panni di Don Chisciotte) dialoga con Nadine Tabacchi (nei panni di Ipazia d’Alessandria).

Una modalità di comunicazione e costruzione di confronto che esula dall’approccio patologico e raggiunge interessanti spunti artistici e sociologici. «Negli ultimi anni - spiega Battista Morlacchi a nome degli organizzatori di Social-mente - si è fatto molto per vincere pregiudizi e resistenze riguardo alla salute mentale e all’approccio con questi pazienti, ma molto resta da fare. L’idea del progetto è proprio quella di aprire un dialogo fattivo e concreto con il territorio. Abbiamo avuto ottimi riscontri dai laboratori di cucina e arte espressiva proposti nelle ultime settimane, tanto che abbiamo richieste per riproporli o addirittura formalizzarli in attività strutturata e cadenzata. Abbiamo goduto di collaborazioni cariche di entusiasmo, che aprono nuovi stimolanti orizzonti».

Social-mente ha riunito in cabina di regia le associazioni Compagnia delle Penne, Fard, Il Girasole, Aiutiamoli e Gruppo di Solidarietà, ma anche le cooperative sociali Aeper, Itaca e Gasparina di Sopra. Tutte insieme promuovono anche la mostra fotografica «TUTTIinSCATTI» che viene inaugurata sabato 29 novembre alle 16 nella Sala della Rocca di Romano. L’esposizione punta sulla necessità delle relazioni positive fra persone, fondamentali per il benessere di ciascuno e in particolare per chi vive disagio psichico che può trasformarsi in fragilità e isolamento sociali. La mostra sarà armonizzata da una colonna sonora appositamente scritta e registrata dal Gruppo Laboratorio Sonoro. Attivo anche il Gruppo «Sale in Zucca» che proporrà una degustazione. Sabato 29 novembre la mostra sarà aperta sino alle 19, mentre domenica 30 novembre gli orari vanno dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 19.


© RIPRODUZIONE RISERVATA