Venerdì 27 Dicembre 2013

Sosta a pagamento: addio monete

Arrivano i parcometri intelligenti

Un parcometro

Se non ci saranno intoppi burocratici, entro la metà del prossimo anno in città arriveranno i parcometri intelligenti. Gli ormai vetusti parcometri a gettoniera verranno sostituiti con dei nuovi terminali, attraverso i quali si potrà pagare la sosta anche con carta di credito - anche con smartphone - e che emetteranno i biglietti per il trasporto pubblico locale. Ma prima di dire addio alle disperate ricerche in fondo al portamonete, si dovrà aspettare ancora un po’ perché i tempi tecnici richiedono circa sei mesi di attesa prima dell’effettiva installazione dei nuovi terminali.

Tutto è nelle mani di Atb, la società di trasporto urbano che gestisce anche la sosta dei mezzi privati nelle «linee blu». L’impegno economico per la sostituzione di 130 parcometri (tutti quelli del centro) è di 800 mila euro: «A breve ci sarà il bando, a gennaio sarà pubblicato - spiega Gianbattista Scarfone, direttore generale Atb Mobilità e amministratore delegato Atb Servizi -. Sostituiremo tutti i parcometri della città. Ovviamente sceglieremo quelli di ultima generazione, con tutti i servizi a disposizione dell’utente. I tempi previsti per la sostituzione sono di circa sei mesi, a giugno 2014 dovremmo essere pronti».

L’evoluzione dei parcometri include anche la fase di controllo, perché chi verificherà il pagamento della sosta non dovrà più controllare il biglietto, messo bene in vista sul cruscotto. La polizia locale e gli ausiliari del traffico verificheranno tramite dei terminali.

© riproduzione riservata