Giovedì 09 Aprile 2009

Sottoscrizione L'Eco-Caritas
Raggiunta quota 500 mila euro

Duecentosettantasette bonifici effettuati solo sul conto corrente dell’Associazione Diakonia onlus per un totale di oltre 100 mila euro di donazioni su cui è usufruibile la detrazione fiscale. Giovedì è arrivato il primo dato delle donazioni sulla sottoscrizione de L’Eco di Bergamo e della Caritas diocesana bergamasca a favore delle popolazioni vittime del terremoto in Abruzzo.
«Si tratta – ha spiegato don Claudio Visconti, direttore della Caritas diocesana bergamasca – delle donazioni effettuate principalmente da aziende che usufruiscono della detraibilità fiscale. Ma il dato che ci sorprende è il numero elevatissimo di versamenti da parte anche di piccole imprese e singoli».

Per il momento non è ancora possibile rilevare i bonifici effettuati tramite conto corrente postale e quelli effettuati a favore della Caritas diocesana ma la cifra raccolta attraverso le donazioni pervenute direttamente alla sede di via Conventino 8 e all’Ufficio abbonamenti di viale Papa Giovanni 124 e quelle dei bonifici all’associazione Diakonia sfiora il tetto dei 500 mila euro.

Intanto si moltiplicano le iniziative di solidarietà: il Credito bergamasco (Gruppo Banca popolare) per esempio ha aperto una sottoscrizione volontaria tra i dipendenti per tutto il mese di aprile per devolvere l’equivalente di un’ora di lavoro. Raccolte fondi sono state avviate anche dai Comuni di Sarnico mentre gli Alpini di Martinengo e la parrocchia di Fornovo stanno raccogliendo per la Croce rossa italiana prodotti per l’igiene personale.

La Caritas diocesana bergamasca terrà eccezionalmente gli uffici aperti per tutta la giornata del Venerdì Santo ma anche di sabato 11 aprile fino alle 13 per permettere a tutti coloro che lo desiderassero di effettuare altre donazioni.

e.roncalli

© riproduzione riservata