Spazi estivi, c’è anche piazza Dante Parco Goisis, bevande fino alle 2,30

Spazi estivi, c’è anche piazza Dante
Parco Goisis, bevande fino alle 2,30

Spunta anche piazza Dante nel pacchetto degli spazi estivi che animeranno l’estate in città, il primo messo a punto dalla Giunta Gori. Una scelta ben precisa, nella scia di quella rinascita del centro piacentiniano che è un punto chiave per Palafrizzoni versione centrosinistra.

Ci sono molte conferme e qualche novità nel bando degli spazi estivi che verrà pubblicato venerdì 3 aprile sul sito del Comune: confermatissimi gli spalti di Città Alta (San Giacomo, San Michele e anche il parco di Sant’Agostino, al debutto lo scorso anno) e il parco Goisis (ma in un’area verde attigua al posto del parcheggio, «una soluzione più bella» per il sindaco), più la novità di piazza Dante e il ritorno di piazzale Alpini, abbandonato da due anni. Resta fuori dal bando il parco della Trucca dove l’attività del dehors in realtà è già partita (mercoledì) e ci resterà fino al 31 ottobre, in concomitanza con l’Expo.

«L’obiettivo del bando - spiega Giorgio Gori, che ha la delega al commercio, al termine della Giunta - è rianimare zone della città che faticano a riempirsi e decongestionare le aree più critiche, dove la movida spontanea entra in collisione con i diritti dei residenti». Il riferimento è ovviamente a Borgo Santa Caterina, tema caldo, anzi caldissimo a ridosso dell’estate, e soprattutto dopo che il Tar lo scorso 12 gennaio ha bocciato l’ordinanza comunale che stabiliva la chiusura dei locali all’1,30. A Palazzo Frizzoni si sta studiando il nuovo regolamento che disciplinerà la movida.

Movida in Borgo Santa Caterina

Movida in Borgo Santa Caterina

Gli spazi estivi partiranno tutti il 1° giugno e non più scaglionati come in passato. I dehors in Città Alta andranno avanti fino al 6 settembre, piazzale Alpini e piazza Dante fino al 13 settembre e il Goisis fino al 27. A parte quest’ultimo (bevande fino alle 2 da domenica a giovedì, fino alle 2,30 venerdì e sabato), tutti gli altri dovranno chiudere all’1.


© RIPRODUZIONE RISERVATA