Strachitunt Dop, i giovani ci credono E ora si punta alle 8 mila forme
Una forma di Strachitunt

Strachitunt Dop, i giovani ci credono
E ora si punta alle 8 mila forme

Due ventenni di Gerosa hanno deciso di restare in valle a continuare e potenziare l’attività tradizionale di famiglia, allevatore e casaro: sono Marco Offredi e Fulvio Fantini.

Nel 2018 ne sono state prodotte 4.200 forme, 6.500 nel 2019, l’impegno e la prospettiva sono di arrivare a 8 mila forme entro il 2021. Questa l’allettante escalation dello Strachitunt, formaggio Dop a due paste, prodotto unicamente in Valle Taleggio, per decenni dimenticato, poi riscoperto e rilanciato sul mercato nell’ultimo decennio. Due le iniziative che autorizzano a pensare con realismo all’incremento della produzione: «Stiamo progettando – spiega Alvaro Ravasio, presidente del Consorzio per la Tutela Strachitunt – l’ammodernamento della stalla adiacente al caseificio della Cooperativa Sant’Antonio, con l’aumento dei capi da latte e quindi della produzione. Ma l’altra novità accolta con interesse da tutti, è la decisione di due giovani di Gerosa di restare in valle a continuare e potenziare l’attività tradizionale di famiglia, allevatore e casaro: tutti facciamo il tifo per loro».

Fulvio Fantini

Fulvio Fantini

Marco Offredi

Marco Offredi

I due giovanotti sono Marco Offredi, 20 anni, e Fulvio Fantini, 27 anni: grazie al contributo della Comunità europea gestito da Regione Lombardia potranno ristrutturare le proprie stalle (progetti già approvati), entrambe a Gerosa, a pochi metri l’una dall’altra.


Leggi l’articolo di Roberto Vitali acquistando a 0,99 euro la copia digitale de «L’Eco di Bergamo» di domenica 5 gennaio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA