Strada riaperta, ma solo ai residenti Ubiale-Clanezzo ok dopo 112 giorni

Strada riaperta, ma solo ai residenti
Ubiale-Clanezzo ok dopo 112 giorni

Dopo 112 giorni di chiusura con ordinanza, la strada comunale che collega Ubiale a Clanezzo riapre. Da lunedì, infatti, il transito sarà consentito - ma ai soli residenti - in entrambi i sensi di marcia, con un senso unico alternato (peraltro già istituito da alcuni giorni) tra via Rigoni Stern (all’altezza della frazione Bondo) e l’ingresso della stazione ecologica.

La riapertura arriva a circa tre mesi e mezzo dall’avvio ufficiale del cantiere da parte di Uniacque (era il 23 giugno) per la posa del collettore fognario. Cantiere che da subito è stato accompagnato dalla chiusura totale della strada, a veicoli e pedoni, fino al 31 dicembre prossimo.

Lo stop, soprattutto nelle settimane iniziali, aveva però sollevato le proteste dei cittadini, in particolare di imprenditori e residenti di Bondo: da una parte, si lamentava la scarsa comunicazione, dato che l’avviso di chiusura era arrivato pochissimi giorni prima, dall’altra si chiedeva almeno l’apertura a senso unico alternato, soluzione che Comune e Uniacque hanno sempre negato, affermando che avrebbe allungato troppo i tempi e i costi del cantiere.

Di fatto, per diversi giorni, la strada è stata comunque percorribile, pur rimanendo in vigore l’ordinanza di chiusura.Il cantiere, comunque, è stato accelerato e, da lunedì, si riapre ufficialmente (anche qui, di fatto, il tratto Bondo-Clanezzo, è già percorribile da alcuni giorni).

Secondo i tempi forniti da Uniacque, il cantiere complessivo dei lavori dovrebbe concludersi entro il prossimo 10 novembre, con circa un mese e mezzo di anticipo rispetto alla previsioni iniziali.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo dell’11 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA