Strade e sentieri della Linea Cadorna Un guida tutta da scoprire con «L’Eco»

Strade e sentieri della Linea Cadorna
Un guida tutta da scoprire con «L’Eco»

A partire da giovedì 14 maggio con L’Eco di Bergamo e La Provincia (Como, Lecco e Sondrio) sarà in vendita il volume «Strade e sentieri della Linea Cadorna. Itinerari storico-escursionistici dalla Valle d’Aosta alle Alpi Orobie».

La Linea Cadorna è la più imponente opera difensiva della prima guerra mondiale tuttora esistente in Europa. Capisaldi fortificati, batterie in caverna, osservatori, trincee in muratura: un complesso di opere, tutte da scoprire, in luoghi di alto valore paesaggistico.

La guida, al prezzo di 9,90 euro più il quotidiano, propone la descrizione dettagliata delle escursioni, completa di cartine, livelli di difficoltà e tempi di percorrenza.Il volume rimarrà in edicola per 45 giorni e verrà ritirato a partire da domenica 28 giugno.

Un viaggio affascinante sui sentieri della Linea Cadorna: non è mai stata un teatro di guerra, ma è la più imponente opera difensiva della prima guerra mondiale tutt’ora esistente in Europa. Costruita negli anni 1916-17 lungo la frontiera alpina, l’obiettivo era impedire un’ipotetica invasione tedesca attraverso la neutrale Svizzera. Dalla Valle d’Aosta alle Orobie, su Alpi e Prealpi si snoda una serie di fortificazioni poco nota al grande pubblico, eppure di eccezionale importanza storica e architettonica, in molti casi in ottimo stato di conservazione, anche un secolo dopo la sua costruzione. Capisaldi fortificati, batterie in caverna, osservatori, oltre 70 km di trincee in muratura e più di 100 postazioni d’artiglieria, servite da 300 km di strade e 400 km di mulattiere. Un complesso di opere tutte da scoprire, in luoghi di alto valore paesaggistico, che questo libro invita a visitare attraverso un’inedita serie di itinerari, percorribili in gran parte dell’anno.

Una guida alle escursioni completa e originale: cartine, livelli di difficoltà,tempi di percorrenza, un imperdibile apparato iconografico realizzato ad hoc. E, per ogni itinerario, box tematici che offrono al lettore l’opportunità di approfondire le proprie conoscenze culturali, scientifiche, storiche e architettoniche sulle fortificazioni di montagna.

Un libro per camminare sui sentieri della storia ideato da Diego Vaschetto, laureato in Scienze geologiche all’università di Torino, specialista in scienze e culture alpine, difesa del suolo e tutela dell’ambiente. Si occupa di glaciologia alpina e artica, vulcanologia, meteorologia e rilevazione nivometrica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA