Studenti all’estero con Intercultura Il bando scade il 10 novembre
I dieci ragazzi stranieri ospiti a Bergamo con in Itercultura

Studenti all’estero con Intercultura
Il bando scade il 10 novembre

Scade il 10 novembre il bando per gli studenti nati tra il 1° luglio 1998 e il 31 agosto 2001 per partecipare a tutti i tipi di soggiorno all’estero proposti da Intercultura. Il 4 novembre alle 20,20 nella sala Barbisotti del Centro formazione di Ubi in via San Tomaso de’ Calvi è previsto un incontro con tutti i genitori e gli studenti interessati.

Lo scorso anno su un centinaio di richieste sono stati selezionati 40 ragazzi che sono partiti per trascorrere un anno scolastico all’estero, ospiti di famiglie volontarie. Quest’anno gli studenti del Vittorio Emanuele possono contare su una borsa di studio loro riservata: «Rita Zambelli, in memoria della Prof.ssa Annamaria Bocchino» per partecipare ad un programma scolastico annuale negli Stati Uniti.

Intercultura, onlus fondata nel 1955, è il ramo italiano di Afs (ambulance field service), associazione americana che festeggia il centenario, essendo nata nel 1915 sui campi di battalglia francesi per soccorrere i soldati feriti e trasformatasi poi in organizzazione di pace per gli scambi internazionali. Gli studenti sono selezionati e poi formati prima di partire.

Oltre alla borsa del Vittorio Emanuele, offrono borse di studio Confartigianato Bergamo, Fondazione Credito Bergamasco, Fondazione Italcementi. Ubi offre una borsa agli studenti bergamaschi. Si aggiungono poi le borse offerte da Intercultura.

Il bando 2016-17 è online sul sito di Intercultura.

Nel frattempo dieci ragazzi tra i 15 e 17 anni, provenienti da ogni parte del mondo, sono arrivati a Bergamo da un mese se ne sono subito innamorati.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 31 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA