«Sui vaccini controlli rigorosi»
Garattini frena gli allarmismi

Silvio Garattini, presidente della Commissione Ricerca e Sviluppo dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) e direttore dell’Istituto di ricerca Mario Negri, è intervenuto sabato 29 novembre a Bergamo per tranquillizzare gli animi dopo le undici segnalazioni di morti post-vaccinazione dei giorni scorsi, che hanno portato al blocco di due lotti di vaccino anti influenzale.

«Sui vaccini controlli rigorosi» Garattini frena gli allarmismi

«Il ritiro dei due lotti di produzione – ha detto Garattini – è puramente precauzionale. Si stanno esaminando alcuni campioni e tra qualche giorno sapremo se ci sono anomalie, ma è un’eventualità davvero molto improbabile, perché i vaccini sono già molto controllati». «Solo incidentalmente – ha aggiunto – il vaccino ha avuto a che fare con la morte di queste persone».

Quanto alla supposta relazione tra vaccini e autismo, riportata all’attenzione del pubblico dalla recente sentenza del Tribunale del lavoro di Milano, secondo cui sarebbe «acclarata la sussistenza del nesso causale tra il vaccino esavalente e la malattia», Garattini ha tenuto a sottolineare che «Andrew Wakefield, il dottore inglese che ha messo in relazione vaccino e autismo, è stato radiato dall’Ordine dei medici inglese perché aveva falsificato i suoi studi, ma purtroppo la smentita delle sue tesi ha avuto scarso interesse mediatico».

© RIPRODUZIONE RISERVATA