Sabato 01 Marzo 2008

Tenta di uccidere il fratello
In manette 20enne marocchino

Un marocchino di 20 anni, residente a Treviglio è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio. L’uomo, infatti, avrebbe tentato di uccidere il proprio fratello, 27 anni, durante una lite scoppiata nell’abitazione condivisa al terzo piano di Via Mantegna. Il ventenne ha colpito con un collo di bottiglia suo fratello procurandogli delle profonde ferite da taglio al volto, alla regione carotidea, sul torace e su un fianco. Il ferito è stato ricoverato in prognosi riservata all’ospedale di Treviglio.Il fatto è accaduto ieri sera, verso le 22 e la segnalazione ai carabinieri è arrivata dal pronto soccorso dell’Ospedale di Treviglio, dove il ferito era stato portato per i soccorsi. I carabinieri hanno raccolto la testimonianza di un connazionale del marocchino e si sono recati subito nell’abitazione dove è avvanuto il ferimento. Qui hanno trovato il fratello dell’uomo ricoverato con ancora le mani sporche di sangue. Accertati i gravi indizi di colpevolezza a carico del ventenne i carabinieri lo hanno arrestato.

(01/03/2008)

a.campoleoni

© riproduzione riservata