Tentò di dare fuoco alla moglie: 17 mesi a un 51enne di Pedrengo

Tentò di dare fuoco alla moglie:
17 mesi a un 51enne di Pedrengo

Colpevole: il tribunale di Bergamo ha condannato Fabio Codognola, 51enne di Pedrengo, a un anno e cinque mesi di reclusione e al pagamento di una provvisionale all’ex moglie di 10 mila euro.

L’uomo, arrestato il 14 ottobre, era accusato di stalking, lesioni, danneggiamento e porto di coltello. Secondo la ricostruzione, quella mattina Codognola si era recato davanti alla ditta dove lavorava la moglie, aggredendola, e cospargendola persino di un liquido infiammabile mentre teneva un accendino in mano. Solo l’arrivo dei carabinieri interruppe l’uomo, che fu arrestato.

Libero dal 20 gennaio, i primi di febbraio ci fu l’udienza per il divorzio (lo stesso giorno dell’udienza preliminare), e in quell’occasione si sarebbe rivolto all’ex moglie avvisandola: «L’altra volta ti è andata bene, stavolta se non vengo io ti mando qualcuno». Parole riferite dalla donna al gup che respinse il patteggiamento (un anno con pena sospesa). Il 18 marzo, dopo che un secondo gup ha negato il rito abbreviato, l’uomo è stato rinviato a giudizio. Lunedì 20 luglio il giudice Federica Gaudino ha giudicato il 51enne colpevole, condannandolo a un anno e 5 mesi di reclusione.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola martedì 21 luglio 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA