Venerdì 10 Agosto 2007

Tocca con una sbarra i fili elettrici
Cinquantenne muore folgorato

Ha toccato con una sbarra di metallo i fili dell’alta tensione ed è morto folgorato. È successo a San Paolo d’Argon, nella zona industriale e la vittima è un cinquantenne di Calusco. L’uomo, fermo con la propria autocisterna davanti a un’officina meccanica, è salito sul tetto del mezzo pesante e ha afferrato la sbarra, sollevandola. Così facendo, però, ha urtato i cavi dell’alta tensione dai quali si è sprigionata la scarica mortale.Tutto è accaduto in pochi minuti, verso le 13.20. Il cinquantenne era fermo davanti ad una officina di cui era cliente abituale. Non è chiaro il perché della manovra che gli è costata la vita: sembra che l’uomo volesse portare a terra la sbarra posizionata sul tetto dell’autocisterna, forse per consegnarla in officina. In ogni caso, l’operazione si è conclusa tragicamente. I fili dell’alta tensione, ad una altezza di circa 7 metri da terra, non hanno lasciato scampo: l’uomo è morto sul colpo. Inutile l’intervento dei vigili dei soccorritori.(10/08/2007)

a.campoleoni

© riproduzione riservata