Lunedì 21 Agosto 2006

Torre Pallavicina, la chiesa va ai restauri

La chiesa della Madonna di Loreto a Torre Pallavicina necessita di lavori di consolidamento e di sistemazione. Così nel piccolo paese della Bassa orientale un gruppo di volontari con il patrocinio della parrocchia ha deciso di organizzare una festa per raccogliere fondi destinati a finanziare l’iniziativa. L’intero ricavato della festa di San Rocco sarà totalmente destinato al compimento di lavori di sistemazione della chiesa dedicata alla Vergine di Loreto. Questo edificio sacro è di fatto la chiesa della frazione di Torre e alla domenica alle 9 viene celebrata la Messa per i fedeli della stessa frazione. Infatti la chiesa parrocchiale del paese che riunisce tre frazioni e dedicata a Santa Maria in campagna si trova nella frazione di Santa Maria. La costruzione dedicata alla Madonna di Loreto sarebbe stata edificata, secondo la leggenda, da nomadi per gratitudine a Maria che li avrebbe protetti durante il guado del vicino fiume Oglio in piena. Le notizie storiche tratte dal volume del 1992 «Torre Pallavicina-Briciole di storia» parlano invece di una cappella costruita nel 1621 sul luogo di un fatto miracolo oggetto allora di una indagine della Curia Vescovile di Cremona. Nel 1638 il marchese Galeazzo Pallavicino ottiene il via libera alla costruzione dell’attuale chiesa conosciuta anche come Madonna del mulino. Nel 1949 il Vescovo di Cremona Giovanni Cazzani consacrò il nuovo altare donato da una famiglia del luogo mentre nel 1988 grazie ad un’altra donazione, vennero rifatti pavimento, tinteggiatura e impianto di illuminazione.(21/08/2006)

e.roncalli

© riproduzione riservata