Tragico schianto, la mamma di Federico  «Sabato sera il mio sms: ciao, vai piano»
Federico Soffientini (a sin.) col famoso oboista Christoph Hartmann

Tragico schianto, la mamma di Federico

«Sabato sera il mio sms: ciao, vai piano»

Villa d’Almè .La mamma del 26enne morto nello scontro «Viveva per la musica, faceva chilometri per i concerti».

«Sabato sera ci eravamo messaggiati: mi aveva scritto che stava rientrando e io, come sempre, gli avevo raccomandato “vai piano”. È stato l’ultimo contatto che ho avuto con mio figlio». È distrutta dal dolore Rosaria Albanese, la mamma di Federico Soffientini, 26 anni di Pregnana Milanese, morto sabato notte in un terribile incidente con la sua Mitsubishi Colt finita contro un camion a Villa d’Almè. Ma è una donna forte: «Voglio vedere mio figlio appena sarà possibile. Non so se suo padre ce la farà, ma io sì». Il corpo del musicista milanese è composto nella camera mortuaria dell’ospedale Papa Giovanni a disposizione del magistrato. «Forse oggi potremo portarlo a casa, siamo in attesa delle comunicazioni dei carabinieri. Il funerale lo celebreremo a Pregnana, dove è cresciuto, ha gli amici e dove è entrato nella sua prima banda musicale»

© RIPRODUZIONE RISERVATA