Tratta Treviglio-Cremona, più puntuale I pendolari: più sicurezza e mezzi nuovi

Tratta Treviglio-Cremona, più puntuale
I pendolari: più sicurezza e mezzi nuovi

L’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Alessandro Sorte, ha incontrato il Comitato pendolari della direttrice 16 Cremona-Treviglio.

«I pendolari - ha detto Sorte - hanno registrato qualche segnale positivo per quanto riguarda la puntualità. I dati registrati nei primi 10 giorni di marzo si sono attestati su una media dell’88% dopo un lungo periodo di anomalie». Qualche preoccupazione in più la destano invece il materiale rotabile «vecchio» e le sicurezza.

Per quanto riguarda il posizionamento anche su questa tratta di treni nuovi, l’assessore ha spiegato che Regione Lombardia e Trenord stanno lavorando in questa direzione in un’ottica di lungo periodo. Gli sforzi sul breve, inevitabilmente, infatti, devono concentrarsi su Expo. Il sistema dovrà infatti supportare l’arrivo di circa 20 milioni di passeggeri e garantire 1,8 milioni di km in più per i collegamenti con il sito espositivo.

Il comitato ha poi avanzato osservazioni circa l’uso di treni diesel sulla linea. «Il settore manutenzioni di Trenord - ha spiegato Sorte - ha accumulato ritardi sulla sistemazione delle “Ale 582” e quindi il ricorso ai diesel è divento una scelta obbligata». L’assessore ha però rassicurato che «saranno tolti dal servizio non appena saranno concluse queste operazioni». Modalità e tempistiche per l’immissione in esercizio di treni nuovi dovranno «essere valutate con Trenord».

Sul tema sicurezza, Sorte ha ricordato il Protocollo attraverso il quale Regione Lombardia ha confermato la circolazione gratuita delle forze dell’ordine sui treni e una maggior presenza dei controllori sui convogli. I pendolari hanno chiesto all’assessore che «anche questa linea sia inserita fra le direttrici critiche» individuate nel Piano straordinario presentato insieme a Trenord. L’assessore ne verificherà la possibilità con l’amministratore delegato dell’azienda dopo l’Expo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA