Martedì 03 Luglio 2007

Travolto da una vetrata a Ciserano: è grave
Operaio cade da sei metri a Montello

Si allunga la catena degli infortuni sul lavoro. Un quarantenne di Dalmine è stato travolto da una grande lastra di vetro che gli ha procurato gravissime lesioni alla gola. L’uomo è ricoverato in condizioni critiche nel reparto di Rianimazione dell’ospedale di Zingonia: la prognosi è riservata. L’incidente è accaduto dopo le 16,30 alla Vetraria Arsuffi di via Bologna, nella zona industriale di Ciserano. Elio Arsuffi, uno dei titolari della stessa azienda, stava trasportando su un carrello alcune lastre di vetro. Ad un certo punto, una di queste è scivolata finendo addosso al quarantenne. La vetrata si è rotta in mille pezzi tagliando l’uomo alla gola e in altre parti del corpo. Ad accorgersi del fatto è stato il fratello di Arsuffi che, vista la gravità delle condizioni del familiare, lo ha caricato in auto e lo ha trasportato a tutta velocità al Policlinico di Zingonia. Il ferito è stato subito sottoposto ad intervento chirurgico per tamponare la grave emorragia e successivamente portato nel reparto di Rianimazione.

Un altro infortunio sul lavoro è accaduto a Montello. Un operaio è caduto dall’altezza di sei metri mentre stava lavorando su di un ponteggio che è crollato all’ improvviso. E’ successo intorno alle 14,30 in un cantiere edile in via Ariosto. L’operaio, che si è ferito in maniera non grave, è un cinquantenne residente nella zona: stava lavorando sopra un ponteggio collocato nella parte laterale di una palazzina in costruzione. Insieme a lui, nel cantiere, c’erano altri operai che fortunatamente non sono rimasti coinvolti nell’infortunio e che hanno assistito alla caduta del loro collega. Il ponteggio (che si trovava all’ altezza di sei metri da terra, per una lunghezza di circa una decina di metri) è crollato sulla siepe di un’ abitazione confinante con la struttura in costruzione. L’operaio, che non ha potuto far nulla per mettersi in salvo, ha fatto un volo di circa sei metri precipitando sul prato sottostante che ha attutito la caduta. Pur rimanendo cosciente, il 50enne ha urtato la schiena. I colleghi di lavoro gli hanno prestato i primi soccorsi e hanno informato il 118. Sul posto sono intervenuti un’ automedica e un’ ambulanza del 118 che ha trasportato il ferito al pronto soccorso dell’ ospedale Bolognini di Seriate.(03/07/2007)

e.roncalli

© riproduzione riservata