Lunedì 03 Luglio 2006

Travolto sull’autostrada in Baviera
Muore 62enne in viaggio per rivedere il figlio

Era partito con l’auto carica di regali. Erano destinati al figlio di otto anni, che vive a Mosca. Ma dal suo bambino Antonio Lorenzi, 62 anni, di Bergamo, non è mai arrivato. Sceso dall’auto rimasta senza benzina lungo l’autostrada in Germania, è stato travolto da un veicolo. L’incidente risale a giovedì pomeriggio. Lorenzi era partito alla guida della sua Bmw lasciando l’abitazione di via Rovelli, zona Clementina. Tutto era andato liscio fino a quando, giunto nei pressi di Ingolstadt, città della Baviera, Lorenzi è stato costretto ad accostare. A quel punto non è chiaro quello che è successo, ma, spiegano gli amici sconvolti per la tragedia, sembra che l’uomo abbia tentato di attraversare, finendo investito da un veicolo di passaggio. Il decesso dopo due ore in ospedale, nonostante il trasporto e i tentativi di rianimarlo. Lorenzi, un passato da imprenditore nella maglieria, aveva vissuto per qualche tempo all’estero. Gli amici lo ricordano come «uomo in gamba, socievole». Periodicamente andava a trovare il figlio, che vive a Mosca con la madre. Nei prossimi giorni il rientro della salma in Italia.(03/072006)

e.roncalli

© riproduzione riservata