Treni, ritardi del dicembre 2012 Una class action con il Codacons

Treni, ritardi del dicembre 2012
Una class action con il Codacons

Il Codacons ha presentato una class action contro l’azienda ferroviaria Trenord per i disagi subiti in Lombardia dai pendolari tra il 9 e il 14 dicembre del 2012.

L’associazione dei consumatori ha sottolineato che i cittadini in possesso di un biglietto o di un abbonamento, nel periodo interessato, hanno 30 giorni di tempo per contattare il Codacons e partecipare gratuitamente alla class action, in modo da ottenere un risarcimento per i disagi subiti.

Il presidente del Codacons, Marco Donzelli, ricorda che i disagi del dicembre 2012 furono dovuti al fatto che «Trenord aveva inserito nuovi software di gestione dei treni, ma il sistema informatico andò in crisi e quei giorni tutti i pendolari subirono ritardi clamorosi». La class action, spiega Donzelli,«arriva a distanza di più di due anni, perché inizialmente era stata dichiarata inammissibile, ma poi il Codacons l’ha ripresentata ed è stata ammessa».


© RIPRODUZIONE RISERVATA