Lunedì 05 Dicembre 2011

Treni, scatta l'orario invernale
6 corse in più sul Mi-Bg (Carnate)

Domenica 11 dicembre entra in vigore l'orario invernale per il trasporto ferroviario. In Lombardia saranno attivate 137 nuove corse, 189 saranno velocizzate e 167 saranno le nuove fermate. Fra i benefici ipotizzati: 43.500 posti in più e 168.100 minuti risparmiati all'anno, pari a 2.800 ore.

È quanto hanno annunciato l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo e all'amministratore delegato di Trenord Giuseppe Biesuz.

Fra le novità, sei corse in più sulla Milano-Bergamo via Carnate (vedi allegati), nuovi orari potenziati e
velocizzati, nuove fermate da Milano Centrale a
Malpensa e più corse sulla Seregno-Carnate.

CARNATE-SEREGNO - 28 corse al giorno e una corsa ogni ora dalle 6 alle
19 sempre in corrispondenza, a Carnate, con la tratta Milano-Bergamo e, a
Seregno, con la S9.

MILANO-BERGAMO via CARNATE
- 48 corse (6
corse in più rispetto a oggi) e nuovi orari e migliori corrispondenze a
Bergamo da/per altre linee. 

PIANO MARSHALL PER IL DECORO
Entro la fine del 2012 500 assunzioni tra macchinisti, capotreni, addetti alle officine. Tra ottobre e dicembre di quest'anno, inoltre, introdotto il terzo turno di lavoro notturno nei depositi, potenziando, in questo modo, quello che è stato definito il piano Marshall per il decoro e la manutenzione dei treni. Un piano di investimenti di oltre 500 milioni entro il 2015 per l'acquisto di nuovi treni e per il rinnovo radicale della flotta esistente.

MILANO CENTRALE-MALPENSA AEROPORTO - È previsto anche un nuovo assetto per il servizio con l'aeroporto: - Express: solo 2 fermate in città (Garibaldi, Bovisa), 43 minuti, 1a classe; - Regionale: 8 fermate intermedie, 52 minuti, 1a e 2a classe; All'aeroporto ci sarà una migliore distribuzione degli arrivi e delle partenze dei treni in partenza e in arrivo a Milano. Lo scalo sarà inoltre raggiungibile da più località senza dover passare da Milano. Più collegamenti con Milano Centrale e Malpensa per Rescaldina, Castellanza, Ferno-Lonate Pozzolo. Più collegamenti accessibili anche con biglietti di 2a classe per Busto Arsizio e Saronno.

ECOPASS, AGGRAVIO INSOSTENIBILE PER TRENI -
Un'osservazione l'assessore Cattaneo l'ha riservata all'allargamento dell'area Ecopass prevista dal Comune di Milano. "Abbiamo sempre cercato occasioni per integrare politiche sulla mobilità e il trasporto pubblico - ha spiegato -. Non condivido dunque la scelta di estendere l'area Ecopass. Le conseguenze che questa decisione potrà avere sul servizio pubblico sono molto preoccupanti: Trenord stima infatti che saranno almeno 30.000 i passeggeri in più nelle ore di punta. Se si considera che un treno porta fino a mille passeggeri, vuol dire prevedere almeno 30 treni in più. "E' un incremento di servizi che oggi non abbiamo previsto e che difficilmente potrà scaricarsi senza difficoltà anche pesanti. Il Comune di Milano deve responsabilmente affrontarne le conseguenze".

e.roncalli

© riproduzione riservata