Treviglio, ragazza picchiata e rapinata: tunisino arrestato

Treviglio, ragazza picchiata e rapinata: tunisino arrestato

Una giovane è stata aggredita e presa a pugni e calci nel centro di Treviglio. È stata assalita mentre raggiungeva la sua auto, rapinata del cellulare e delle chiavi della macchina. È accaduto nel primo pomeriggio di ieri, in via Sabotino, a una ragazza albanese di 24 anni, in regola con il permesso di soggiorno e da anni residente a Treviglio.

Grazie però alla sua testimonianza, in poco più di due ore la polizia è riuscita a risalire all’autore dell’aggressione: si tratterebbe di un tunisino di 31 anni, già colpito da decreto di espulsione e non nuovo alle forze dell’ordine.

La vittima lo avrebbe riconosciuto da una delle foto segnaletiche che le sono state mostrate in commissariato: grazie a questo gli inquirenti hanno potuto appostarsi nei pressi dell’abitazione del sospettato ed attenderlo. Quando è arrivato, l’hanno tratto in arresto con le accuse di rapina e lesioni.

(25/03/2007)

© RIPRODUZIONE RISERVATA