Treviglio: si vota per il ballottaggio

Treviglio: si vota per il ballottaggio

Affluenza in calo, rispetto al primo turno, a Treviglio: nella città della Bassa si vota fino alle 15 per scegliere il nuovo sindaco. Secondo i dati ufficiali raccolti dal Comune nei seggi, alle 22 di domenica aveva votato il 48,69 % degli aventi diritto: un calo di quasi 10 punti rispetto al 57,12 % del primo turno.Alle 19 di domenica aveva votato il 36,42 % degli aventi diritto, mentre alle 12 l’affluenza era stata del 13,59%.Il ballottaggio è tra Ariella Borghi e Giorgio Zordan: la sfidante, candidata del centrosinistra, e il sindaco uscente, candidato del centrodestra. Ariella Borghi al primo turno ha ottenuto il 33,16% dei consensi, Giorgio Zordan il 26,77%. Borghi non si è apparentata con nessuna lista, Zordan potrà contare sull’appoggio di Luigi Minuti, ex sindaco di Treviglio, dal 1988 al 2001, di area socialista, proposto dalle liste civiche «Insieme con Minuti» e «Città nuova». Al primo turno Minuti ha registrato un 22,95% e sulla carta dunque Giorgio Zordan può contare sul 49,72% contro il 33,16% di Ariella Borghi. Ma è pura teoria,e i giochi sembrano tutt’altro che fatti. Sia nel centrodestra che nel centrosinistra, infatti, proseguono i «mal di pancia» preelettorali, dopo le molte evoluzioni della politica trevigliese, con Zordan passato dal centrosinistra al centrodestra e Borghi invisa ad alcuni partiti nel centrosinistra, riversatisi invece su Minuti, ora apparentato con Zordan e il centrodestra... Insomma, tutto è in movimento. Ariella Borghi dunque corre soltanto con le liste che l’hanno appoggiata al primo turno e che, in caso di vittoria avrebbero la seguente composizione di maggioranza: l’Ulivo, 6 consiglieri; Ariella Borghi sindaco, 3; Rifondazione comunista, 1; Città invisibile, 1; Progetto Treviglio, 1. In caso di vittoria di Zordan i consiglieri sarebbero invece così divisi: per Forza Italia 3; per An 2; per la Lega 1; per l’Udc 1; per Insieme con Minuti 4; per Città Nuova 1. VademecumI 26 seggi trevigliesi, aperti dalle 8 alle 22 domenica e dalle 7 alle 15 lunedì, attendono 22.066 «aventi diritto». Al primo turno, il 28 e 29 maggio, hanno votato in 15.903, pari al 72%. (12/06/2006)

© RIPRODUZIONE RISERVATA