Lunedì 02 Ottobre 2006

Treviglio studia soluzioni antismog

Anche Treviglio si prepara ad affrontare la cronica emergenza invernale dell’inquinamento atmosferico. Il Comune spera che la nuova delimitazione delle aree critiche, da parte della Regione, tenga conto del fatto che la città della Bassa è una delle più inquinate della Lombardia: il riconoscimento consentirebbe un’applicazione più omogenea delle limitazioni al traffico e darebbe la possibilità di accedere ai contributi riservati a queste aree. Intanto, come ha spiegato il sindaco, si sta pensando tra l’altro di estendere l’orario di divieto d’accesso alla zona a traffico limitato, di ridurre i permessi e intensificare le domeniche ecologiche. E ancora: obbligo di spegnimento dei motori quando si è fermi, promozione nelle scuole l’iniziativa «Piedibus», infrastrutture per ospitare le biciclette e adozione del bollino blu. Per ler case l’intezione è di incentivare l’uso del gas al posto del gasolio.(02/10/2006)

r.clemente

© riproduzione riservata