Tutti pazzi per la pizza In Italia? No, in Francia

Tutti pazzi per la pizza
In Italia? No, in Francia

I più grandi consumatori al mondo di pizza sono ora i francesi che hanno superato gli statunitensi. Italiani al terzo posto.

La pizza ha ormai conquistato i «cugini» d’Oltralpe: il suo consumo in Francia è aumentato l’anno scorso dell’1,20% rispetto al 2013, con 809 milioni di pizze sfornate, in particolare margherita e quattro formaggi. Pertanto la pizza,osserva Giovanni D’Agata, presidente dello «Sportello dei Diritti», non è ormai più prerogativa degli statunitensi (ormai secondi), e ancora meno degli italiani (terzi): i nuovi campioni sono i francesi.

È quanto emerge da uno studio dell’istituto Gira Conseil pubblicato dal quotidiano «Le Parisien». Nel 2014 il consumo della specialità di pasta lievitata è aumentato Oltralpe dell’1,2% rispetto all’anno precedente: lo scorso anno i nostri vicini hanno mangiato 809 milioni di pizze il che corrisponde a una media di 5 chilogrammi per ogni abitante. Ovvero oltre 323 tonnellate di prodotto, in media 5 chili per abitante, più di quelle mangiate in Italia, ma un po’ meno del consumo degli americani.

«In Francia la pizza è senza dubbio un prodotto di massa che corrisponde alle nostre abitudini alimentari» ha osservato Lorene Avedikian, che ha condotto lo studio pubblicato dal quotidiano Le Parisien. Il popolo francese resta comunque legato alle proprie tradizioni: la classica baguette con prosciutto e burro resta la star degli alimenti più consumati, battendo pizza e hamburger, grazie anche al suo basso prezzo (2,74 euro in media).


© RIPRODUZIONE RISERVATA