Un bergamasco sul treno a Shanghai «431 km/h, come il Bergamo-Milano»

Un bergamasco sul treno a Shanghai
«431 km/h, come il Bergamo-Milano»

«Proprio come il Bergamo-Milano». Lo stupore irriverente è tratto dal post di Marco, un bergamasco che ha avuto la fortuna di provare il collegamento in treno tra la città di Shanghai, la città più popolosa del mondo, e l’aeroporto della capitale economica cinese.

Qualche numero per capire la differenza con i trasporti italiani: 33 chilometri in 7 minuti e 20 secondi, velocità di punta di 501 chilometri all’ora e velocità media di 250 chilometri orari. Prezzo del biglietto: 5 euro. Nella foto postata da Marco il treno sta viaggiando poco sotto la velocità massima: 431 chilometri all’ora. Merito della tecnologia a levitazione magnetica. La repulsione magnetica viene utilizzata per permettere al MagLev, questo il nome del treno, di non toccare le rotaie. L’unica forza che si oppone alla locomozione è l’attrito dell’aria. Se venisse installato tra Bergamo e Milano si potrebbe raggiungere il capoluogo in circa 10 minuti. I costi dell’infrastruttura per ora sono proibitivi: ecco perché in Cina è stato costruito solo tra la città e l’aeroporto. Una tratta piuttosto breve, ma molto frequentata. Avviso per i pendolari bergamaschi: sognare non costa nulla.


© RIPRODUZIONE RISERVATA