Un lettore: «Qui Bristol, che meraviglia» E il pensiero va alla nostra stazione

Un lettore: «Qui Bristol, che meraviglia»
E il pensiero va alla nostra stazione

Una segnalazione, una vera e propria testimonianza di un bergamasco turista in Gran Bretagna.

La fotografia spiega già molto, ma anche il testo è spunto di grandi riflessioni, soprattutto dopo i fatti di cronaca di questi giorni.

«Ecco la Stazione ferroviaria di Bristol Temple Meads - scrive il nostro lettore -. Durante le nostre vacanze in Gran Bretagna usando mezzi pubblici,ci siamo imbattuti in questa piccola perla. La sala di attesa posta al binario 13 potrebbe far parte di un museo di storia ferroviaria ed invece è attualmente aperta, utilizzata e mantenuta in queste condizioni. Lo standard del resto della stazione sia all’interno che all’esterno è sugli stessi livelli: tralascio altre foto per non infierire...».

Gli accessi ai binari sono consentiti solo ai possessori di biglietto e il varco è costantemente presidiato: «Lo staff è presente ad ogni binario per assistere e dare informazioni ai clienti - continua la mail -. Ovviamente, ritardi e malfunzionamenti avvengono anche qui.Bristol è una città di 430.000 abitanti e la stazione è uno dei principali hub della rete ferroviaria britannica. Stazione pulita e sicura, treni in orario che sembrano appena usciti da un autolavaggio,qui non sembra particolarmente difficile mantenere questo standard».

E conclude: «Questa è semplicemente una testimonianza di viaggio. Ogni riferimento e paragone con la situazione dei treni e non solo la lascio volentieri a chi conosce meglio di me la situazione da noi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA