Sabato 21 Maggio 2011

Una borsa di studio al liceo Amaldi
Ad Alzano un convegno sulla terza età

Al Liceo Amaldi di Alzano è stata consegnata la borsa di studio intitolata a Elena Piazzini, la giovane studentessa morta di leucemia 15 anni fa. La borsa è stata consegnata dalla famiglia e viene assegnata per merito ogni anno a uno studente della quinta Liceo scientifico che si iscriverà all'Università a una facoltà universitaria scientifica, affichè il premio possa andare a uno studente che con il suo lavoro possa contribuire in futuro alla ricerca e alla lotta contro la leucemia. Per quest'anno la borsa di studio è stata consegnata da Pierantonio Piazzini, papà di Elena, a Luca Giacherio, che si iscriverà a Farmacia.

Come tutti gli anni, poi, la consegna della borsa di studio è stata preceduta da un convegno a tema organizzato dagli studenti e dagli insegnanti che per tutto l'anno scolastico hanno sviluppato un tema scientifico e sociale. Argomento di quest'anno «La fontana ella giovinezza, le promesse della medicina, i dilemmi per la società davanti all'età anziana». All'incontro hanno partecipato le quarte E, C, F, D e H e nella seconda parte della mattinata sono intervenuti Bruna Dighera, medico dell'Asl di Sondrio, la giornalista de L'Eco di Bergamo Susanna Pesenti e Ivo Lizzola, docente di Pedagogia sociale dell'Università di Bergamo, oltre ad Alessandro Rambaldi, ematologo dei Riuniti. Gli studenti della scuola hanno anche consegnato a Giovanni Manzoni, presidente dell'associazione Polo Belli, il denaro raccolto durante il periodo natalizio con la vendita delle stelle di Natale dell'Ail.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata