«Uno scontrino su 3 non viene emesso» Fiamme Gialle contro l’evasione

«Uno scontrino su 3 non viene emesso»
Fiamme Gialle contro l’evasione

Lotta all’evasione e all’elusione fiscale, controlli sulla spesa pubblica. Contrasto della criminalità economica. La Guardia di Finanza di Bergamo ha presentato il bilancio operativo dello scorso anno. E i numeri sono significativi.

Sono 1.270 gli interventi che hanno permesso di accertare 404 reati fiscali e denunciare 267 responsabili, di cui uno arrestato. Da qui il sequestro di 22,6 milioni di euro, con anche la propasta di sequestro amministrativo inoltrata all’Agenzia delle Entrate che ammonta a oltre 26 milioni di euro.

Con riguardo al sommerso d’azienda, sono stati scoperti 124 soggetti di cui 100 «evasori totali», ossia completamente sconosciuti al Fisco, e 24 «evasori paratotali», cioè che hanno dichiarato imponibili inferiori al 50% di quella effettivamente prodotta.Nella lotta al sommerso di lavoro, invece, sono state individuate 307 posizioni in regola, di cui 210 lavoratori in nero e 97 irregolari.

E sull’emissione degli scontrini e delle ricevute fiscali? Sono 3.995 controlli eseguiti, 1.319 sono risultati irregolari. In sostanza nella bergamasca circa uno scontrino su tre non viene emesso. Sono 65 le proposte di temporanea chiusura degli esercizi inoltrate all’Agenzia delle Entrate.

E sull’evasione sono numerosi gli interventi dei cittadini, con ben 90 chiamate (di cui 35 anonime) per segnalare casi di evasione totale, di lavoro irregolare e di altri illeciti fiscali.

Nell’ambito del caldo tema delle scommesse e dei giochi illegali, le Fiamme Gialle hanno eseguito 117 interventi, di cui 13 irregolari: sono stati verbalizzati 181 soggetti, di cui 47 denunciati e sequestrati 44 tra pc, mini computer e macchine di elaborazione dati.

E tu lo scontrino lo fai o lo ricevi?


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 15 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA