Sabato 23 Agosto 2014

Ustionato dal fornello di casa:

87enne muore due giorni dopo

Ferdinando Anesa

Nonostante le cure mediche in un centro specializzato, le gravi ustioni causate dalle fiamme non gli hanno lasciato scampo. È morto giovedì mattina 21 agosto all’ospedale Niguarda di Milano, dove era stata ricoverato d’urgenza, Ferdinando Anesa il pensionato di 87 anni rimasto gravemente ustionato martedì mattina in un incidente domestico.

L’anziano era stato soccorso dal 118 e dai vigili del fuoco di Gazzaniga e Clusone. Vista la gravità delle ustioni di terzo grado, che avevano interessato il 30% del corpo, il pensionato era stato trasportato con l’eliambulanza all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo e, nella stessa giornata, era stato poi trasferito alla struttura specializzata milanese del Niguarda dove ha cessato di vivere alle 5 del mattino.

Martedì l’87enne stava preparando il pranzo quando una fiammata scaturita dal fornello gli è finita sui vestiti che hanno preso fuoco. Le fiamme gli hanno ustionato la parte superiore del corpo. La moglie Antonia Maffeis, che era presente al momento dell’infortunio, gli ha prestato i primi soccorsi riuscendo a portarlo fuori dalla cucina, nel cortile dove poi l’equipaggio del 118 ha operato il primo intervento di soccorso.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 23 agosto

© riproduzione riservata