Vai a caccia per la prima volta? L’imposta sulla licenza non si paga

Vai a caccia per la prima volta?
L’imposta sulla licenza non si paga

Via libera del Pirellone: cancellata l’imposta ai neofiti della doppietta.

«Abbiamo voluto inserire nella legge sulla semplificazione – spiega il consigliere regionale leghista Fabio Rolfi – un’agevolazione per coloro che decidono di avvicinarsi al mondo della caccia. Con l’approvazione di questo emendamento diventa effettiva l’esenzione dell’imposta di concessione per chi acquisisce la licenza venatoria per la prima volta nell’arco della propria vita. E si tratta di un esenzione che varrà a tempo indeterminato, non una misura una tantum».

«Si tratta di un incentivo da parte della Regione – prosegue l’esponente leghista – nei confronti del mondo venatorio, a dimostrazione dell’attenzione che la Lombardia ha verso i cacciatori. Ritengo infatti sia opportuno ribadire ancora una volta l’importanza del ruolo tradizionale e sportivo della caccia, in particolare per territori come quello della Provincia di Brescia, dove la figura del cacciatore esercita funzioni di rilievo relative alla conservazione e alla tutela dell’ambiente».


© RIPRODUZIONE RISERVATA