Val Brembilla, caccia di frodo notturna Sparava ai cinghiali con una carabina

Val Brembilla, caccia di frodo notturna
Sparava ai cinghiali con una carabina

Denunciato dalla Polizia provinciale nel bosco, imbracciava una carabina dotata di faro.

A seguito di una segnalazione arrivata nei giorni scorsi da operatori faunistici, la Polizia provinciale si è attivata nella notte in mezzo a una copiosa pioggia e ha sorpreso in un bosco della Val Brembilla un cittadino armato di carabina cal. 270 dotata di faro, appostato per abbattere probabilmente dei cinghiali, ormai numerosi nella zona. Il soggetto intercettato è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per i reati di porto abusivo di armi comuni da sparo (è infatti privo di licenza di caccia pur essendo in possesso di quella per attività sportive) ed esercizio della caccia in periodo di divieto generale.

La carabina, da poco tempo acquistata e regolarmente denunciata, è stata sottoposta a sequestro. Gli operatori faunistici sono cacciatori che aiutano la Polizia provinciale nelle attività di controllo della fauna che arrecano danni all’agricoltura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA