Val Seriana e solidarietà - le foto A Clusone tra Ferrari e dolci al cioccolato

Val Seriana e solidarietà - le foto
A Clusone tra Ferrari e dolci al cioccolato

Si chiama «Ferrari al cioccolato» la kermesse che si è svolta a Clusone portando tantissimo pubblico, domenica 25 ottobre.

La manifestazione ha avuto lo scopo di far meglio conoscere l’associazione Amici dell’oncologia e di raccogliere fondi. «Tra le attività da sostenere - ha sottolineato il presidente Andrea Bertini -, il trasporto dei pazienti oncologici agli ospedali, la consegna di parrucche alle donne che per le cure perdono i capelli, l’assistenza ai malati nei day hospital degli ospedali di riferimento (Piario, Alzano e Seriate) e gli alloggi in Alzano a disposizione per malati e pazienti provenienti da tutta Italia. Il tutto in forma gratuita. Tra i progetti che ci accingiamo a sostenere, ricordo quello della telemedicina: un esperimento della durata di un anno che consentirà ai medici di seguire i malati oncologici anche nelle loro case, in tempo reale». Tutto questo è stato possibile grazie agli 80 volontari dell’associazione e ai 5 mezzi in dotazione tra Piario, Alzano e Seriate. Nel 2006, anno di nascita dell’associazione, si erano effettuati 20 servizi con 5 mila km percorsi. Da allora i servizi sono aumentati: nel 2014 i servizi di trasporto pazienti sono stati 950 per oltre 64 mila km percorsi.

La kermesse è stata una vera festa. «Una manifestazione – ha affermato Amos Simoncelli, direttore dell’Istituto alberghiero di Clusone,all’insegna della gioia, perché è gioia quella che si prova quando ci si mette a disposizione di chi soffre. Ed è quello che regolarmente fanno i volontari dell’associazione Amici dell’oncologia. Per questo, come Istituto alberghiero, abbiamo partecipato volentieri alla manifestazione».

Il tutto è iniziato alle 10, speaker infaticabile dell’evento, Norma Pezzoli. Sul palco all’ombra dell’orologio Fanzago si sono dapprima esibite le giovani della scuola di danza. Quindi il rombo possente di 24 tra Ferrari e Lamborghini che, grazie all’iniziativa di «Ferrari giallo corse», presidente Walter Andreoletti, da Piario e poi da Rovetta hanno raggiunto Clusone per parcheggiare in piazza Orologio. Ferrari con le quali, nelle ore pomeridiane, alcuni cittadini e bambini sorteggiati, hanno potuto effettuare un giro. Intanto, gli studenti dell’alberghiero preparavano, con i loro insegnanti, centinaia di aperitivi e nel pomeriggio diverse pietanze a base di cioccolato. «Alla manifestazione - ha dichiarato Saulo Scotti, maître di sala dell’alberghiero - hanno partecipato 30 studenti di sala, cucina e pasticceria. Tutti entusiasti per l’approccio con un pubblico numeroso». In piazza anche i truccabimbi.

Le pietanze sono state votate da una giuria presieduta da Angelo Agnelli, produttore a Lallio di pentole di qualità, e da altri 5 componenti. Le prime 3 torte classificate, tra le 20 presentate, sono state quelle di Daniele Balduzzi, della Famiglia Bani e di Davide Abbadini. In premio una pentola Agnelli. Tra le sculture, al primo posto il mappamondo di Paola Verzeroli; al secondo Fabio Genuizzi (ritirano il premio Carla Maffeis e Mayra Gherlini); terza Ilaria Berti. La manifestazione si è conclusa con il grazie di Andrea Bertini all’alberghiero, al club Ferrari , alla scuola di ballo di Clusone, alla ditta Domori, ai pazienti oncologici e al professor Giuseppe Nastasi, primario di Oncologica dell’Azienda Bolognini di Seriate, oltre che alla sua équipe medica e paramedica, agli infermieri di Piario, ai volontari, alla Cri e ai trucca bimbi.

Grande Festa solidale a Clusone

Grande Festa solidale a Clusone
(Foto by Foto Giuliano Fronzi)


© RIPRODUZIONE RISERVATA