Valle Imagna, uccidono cervo da 150 chili per farne un trofeo

Valle Imagna, uccidono cervo
da 150 chili per farne un trofeo

Nel corso di un controllo del territorio in Valle Imagna una pattuglia del Corpo Forestale dello Stato della stazione di Almenno San Salvatore ha scoperto i resti di un cervo maschio dell’età di circa 8 anni e dal peso di 150 chili.

Il fatto è avvenuto in una zona distante dal centro abitato di Sant’Omobono Terme a circa 800 metri di quota in località Valsecca-Camozzo. L’animale è stato rinvenuto parzialmente occultato sotto alcune pietre. Era stato ucciso qualche giorno prima: dalla ricognizione della carcassa è risultato che non aveva ferite di arma da fuoco sul corpo, ma mancavano collo e l’intero palco.

Le guardie forestali che hanno effettuato il ritrovamento

Le guardie forestali che hanno effettuato il ritrovamento

La Forestale ritiene che l’animale sia stato colpito nelle immediate vicinanze dal luogo di ritrovamento e occultato velocemente sotto alcune pietre, considerata la mole e le difficoltà nel trasporto. L’animale è stato successivamente interrato utilizzando calce per evitare problemi di inquinamento.

Per ora è scattata la denuncia contro ignoti per uccisione di ungulato in periodo di divieto e per uccisione di animale con crudeltà in violazione della legge sulla caccia e del codice penale. Sono diversi i casi di bracconaggio scoperti in Valle Imagna nei confronti di ungulati, provenienti con tutta probabilità dalla vicina riserva di caccia Valsecca-Valcava-Pertus.


© RIPRODUZIONE RISERVATA